Dati di Borsa (Prima parte)

 

1 Gennaio 2018.-
Mi è capitato di notare, da qualche tempo, delle differenze nei prezzi e nelle performance di alcuni ETF che seguivo.
Ho cercato di controllare in alcuni siti di Borsa e titoli se esistevano delle discordanze nella pubblicazione dei dati.
Con una certa sorpresa ho notato che i dati non collimavano.
A volte, le differenze erano anche abbastanza evidenti.
Ho creato allora un foglio Excel in cui ho riportato i dati che ho trovato.
Per comodità e per semplificare ho annotato i rendimenti annuali di alcuni importanti Etf di alcune società emittenti fra le più note ed affermate.
Ho confrontato allora i dati pubblicati dalle società emittenti e alcuni altri siti che si occupano dell’argomento Etf.
Ho notato, fra le altre cose, che in molti casi i dati disponibili partono, più che altro, dal 2012 in poi quando le società emittenti forniscono dati fin dalla nascita di tali Etf.

A quanto sembra, le società emittenti forniscono dati sui rendimenti, nella valuta originaria dell’Etf e non in Euro come sembrano fare gli altri.
Questo dovrebbe essere uno dei motivi principali di questa differenza nei dati a disposizione.
Resta il fatto che le diversità di rendimento restano, comunque, notevoli.
Potrebbe essere dovuto anche ai dividendi, infatti non sappiamo se i criteri di calcolo dei dividendi siano gli stessi.
Potrebbe essere dovuto al fornitore di dati.

L’apertura, la chiusura, il massimo ed il minimo non dovrebbero essere uguali per tutti?
Se si, anche i rendimenti….!!
Non si dovrebbe forse attingere a dati certi e uguali per tutti?
Se così è, come è possibile che ci siano tali difformità di rendimento?
I dati raccolti sono riferiti alla data del 29 Dicembre 2017, quindi all’ultimo giorno di borsa dell’anno.
IShares, XTracker e Etf Securities non hanno ancora aggiornato i dati dei rendimenti per il 2017.
Devo comunque dire che trovare questi dati nei siti degli emittenti pare abbastanza difficile, nel caso di Etf Securities sembra quasi impossibile.

Facciamo un esempio, prendiamo l’Etf Lyxor Commodities CRB Thomson Reuters/CoreCommodity UCITS ETF (in Euro).

Dati al 29/12/2017

Nel 2009 da un 18,77% a un 28,58%.

Nel 2010 da un 24,82% a un 23,61%

Nel 2011 da un -5,32& a un -6,05%

Nel 2012 da un -5,8% a un -6,31%

Nel 2013 da un -9,77% a un -8,84%

Nel 2014 da un -7,03% a un -7,19%

Nel 2015 da un -15,16% a un -16,99%

Nel 2016 da un 13,62% a un 12,00%

Nel 2017 da un -11,18% a un -12,90%

Le differenze sono notevoli, non è roba da pochi decimali.
E questo non è certo il peggiore.
Se si guarda al totale alla colonna T del foglio Excel in allegato, le domande fioccano da tutte le parti.
Forse è proprio vero, chi si fa delle domande non è detto che trovi delle risposte, forse trova solo altre domande.
Oppure, come dice un famoso proverbio, “Occhio non vede, cuore non duole”.

Condividi
Posted on: 02/01/2018, by :

Lascia un commento

Secured By miniOrange